Eseguire backup con ImgBurn in batch per la creazione e masterizzazione di file ISO




Questa guida è basata su ImgBurn 2.4.4.0, che potete scaricare da qui. Nel caso siate capitati qui molto dopo la data di redazione della guida (maggio’09), è possibile che le funzioni descritte qui siano state nel frattempo integrate nel software dall’autore, rendendo la guida superflua.

Ad ogni modo, lo scopo della presente quida è quello di far fare a ImgBurn una cosa per cui non è realmente pensato, cioè usarlo come software di backup su dischi ottici.

Come forse sapete ImgBurn ha una funzione molto utile di masterizzazione batch di file ISO, ovvero è in grado di gestire una coda di immagini ISO in modo tale che l’unica cosa che dobbiate fare voi, oltre a premere un pulsante per avviare l’intera procedura, è togliere il DVD appena masterizzato, che espulso automaticamente, e inserire un DVD vuoto per la ISO successiva, mentre il programma fa da solo tutto il resto, quindi potete continuare a fare quello che volete col vostro pc senza distrazioni.

Quello però di cui ha assolutamente bisogno ImgBurn per la masterizzazione in batch, è una serie di immagini ISO, mentre i comuni mortali con la necessità di effettuare grandi backup hanno di solito i file memorizzati in cartelle e sottocartelle, che in questo caso vanno convertite in immagini ISO, però purtroppo ImgBurn non ha una funzione batch per la creazione di ISO, bensì solo la procedura manuale. Il lavoro che farò in questa guida servirà a fare in modo che possiate creare in batch anche le ISO, a partire da una serie di cartelle predeterminate.

 

La prima parte del lavoro è quella più impegnativa, anche a seconda del volume di dati da salvare: dovete fare tutto a mano, a meno che non stiate usando dei software in grado di ottimizzare la distribuzione dei file per la masterizzazione su DVD (come Ignition di KC Softwares, ma questa guida non copre tale aspetto). per farla breve, dovete creare una cartella di lavoro, nella quale creerete tante cartelle quanti saranno i DVD da masterizzare. Per fare un esempio (tutte le lettere ed i percorsi sono tratti dalla mia configurazione reale di sistema), diciamo che avete un drive con molto spazio libero, come F:, e che la vostra cartella di lavoro sia quindi F:\Burn; dovete quindi decidere quali dati andranno masterizzati, e dovrete partizionarli in pezzi da 4.3GB (cioè quanto è in grado di contenere un normale DVD registrabile), e questi "pezzi" saranno spostati/copiati in sottocartelle nella cartella di lavoro (dovreste dare a queste cartelle un nome quanto più possibile descrittivo), come nell’immagine di esempio:

cartelle di lavoro
Alcune cartelle fittizie contenenti i dati da masterizzare; ciascuna cartella non deve contenere più di 4.3GB di file, pena l’impossibilità di masterizzarla su un singolo DVD; non c’è però limite alle sottocartelle, i vostri DVD di backup possono avere la struttura di cartelle che preferite. Notate il file buildiso.bat che ci servirà in seguito.

 

Questo lavoro potrà essere lungo, specialmente se avete molto materiale da salvare, siccome dovete trovare la migliore combinazione di partizionamento per sfruttare al massimo i 4.3GB di spazio a disposizione su ogni DVD, comunque dopo questo passaggio, il resto richiede pochissimo impegno.

A questo punto dovete impostare ImgBurn per fargli fare il lavoro a dovere (necessario solo la prima volta). Andate nel menù Tools > Settings > Build

imgburn build options page 1
imgburn build options page 2
Queste sono le impostazioni per la funzione Build di imgBurn, gli utenti inesperti dovrebbero mantenerle federlmente per replicare i risultati, quello cyhe comunque vi suggerisco è di abilitare "Don’t Prompt DivX Video Settings" o rischiate di avere interruzioni nel procedimento automatico di creazione dei file ISO.

 

Quindi andate al pannello Write:

imgburn write options
Per far funzionare correttamente la funzione batch write di ImgBurn dovreste usare queste impostazioni.

 

Adesso le preparazioni sonocomplete, e possiamo occuparci del file buildiso.bat che abbiamo visto prima. Semplicemente create un file vuoto di questo nome, inserendo al suo interno il seguente comando (accertatevi di selezionare e compiare l’intera riga, quasi certamente va fatta scorrere orizzontalmente




@for /d %%i in (*.*) do "e:\program files\tools\imgburn\imgburn.exe" /mode build /buildmode imagefile /src "%%i\" /dest "F:\Burn\%%i.iso" /FILESYSTEM "UDF" /UDFREVISION "2.01" /VOLUMELABEL "%%i" /rootfolder yes /noimagedetails /start /close

Avete bisogno di rimpiazzare i percorsi nel comando con quelli gisti nel vostro caso, dove il primo (e:\program files…) è il percorso completo del file imgburn.exe, e il secondo (F:\Burn\) è il percorso della vostra cartella di lavoro. Quello che fa questo file è invocare ImgBurn per ogni sottocartella della vostra cartella di lavoro, e creare un file ISO a partire da quest’ultima, rispettando l’albero di cartelle interno, e usando il nome della cartella sia come nome per il file ISO sia come etichetta per il volume DVD da masterizzare (è per questo che conviene scegliere un nome descrittivo per le cartelle). Qualche nota sul comando: ho usato un filesystem esclusivamente UDF, e nella revisione 2.01 (non la più recente), perché? Risponde alle mie necessità, siccome non devo masterizzare DVD video che non funzionano correttamente un UDF, ma d’altra parte posso avere necessità di fare il backup di file più grandi di 2GB; e tra le varie revisioni di UDF, controllando su Wikipedia ho scelto quella che combina le funzioni più avanzate con la massima compatibilità. Nota: i file ISO creati in questo modo non verranno aperti correttamente da 7zip, ma potranno essere montati normalmente da DaemonTools, quindi potrete comunque estrarre i files al loro interno.

A questo punto dovete avviare il procedimento automatico di creazione dei file ISO, quindi copiate il file buildiso.bat nella cartella dove avete creato le sottocartelle da masterizzare, e avviatelo, noterete come verrà fatto partire ImgBurn che inizierà immediatamente a creare il primo file ISO, dopodiché si chiuderà e proseguirà col successivo. Tenete presente che non è necessario utilizzare in questa fase la cartella di lavoro, se avete le cartelle da masterizzare su un’altra partizione, o ad esempio su un disco USB esterno, potete copiare in quella posizione il file bat, e una volta avviato, questo provvederà comunque a creare le immagini ISO nella cartella di lavoro predefinita (in questo caso F:\Burn): in questo modo non sarete obbligati a copiare tutti i file nella cartella di lavoro, se li avete già memorizzati su un altro dispositivo, purché ogni cartella contenga al massimo 4.3GB di dati.

Alla fine di tutto il processo avrete una serie di file .iso nella cartella di lavoro, assieme ai corrispondenti file .mds (per semplicità, potete cancellare tutti questi file .mds dopo aver provveduto a ordinare per tipo di file la cartella in windows explorer, nel mio caso dopo averlo fatto il tutto ha funzionato normalmente); questi files .iso sono quelli che scriverete su disco con la procedura batch di ImgBurn; potete anche cancellare, se vi è necessario, le cartelle dei dati che avete creato per le ISO, siccome a questo punto sono state già inglobate nei singoli file .iso appena creati. Quindi avviate ImgBurn e andate in Mode > Write Mode oppure scegliere Write image file to disk dal menù di avvio, e premete il pulsante col simboletto della cartella ed il segno più verde, nella sezione Source, accanto a Please select a file…, e trascinate i file .iso dalla finestra di Windows Explorer allo spazio bianco:

imgburn write queue dialog
Qualcosa come questo apparirà dopo aver trascinato i file .iso da explorer. Diamo un’occhiata alla casella "Delete the image when done"; è una funzione utile se volete cancellare i file ISO dopo averli masterizzati, potete abilitarla singolarmente per ogni file che preferite, o, se volete cancellare tutte le immagini appena dopo la scrittura, dovrete selezionarle tutte dall’elenco della coda, e quindi attivare la casella. Per iniziare la scrittura è necessario premere il pulsante sulla destra appena sotto l’elenco della coda, che in questo esempio era disattivato in quanto non avevo inserito alcun DVD vergine nel masterizzatore, ma che nel vostro caso sarà attivo se il programma rileverà un disco vergine.

 

Quando la coda è stata creata ed impostata, premete il pulsante di scrittura nella finestra della coda, e la masterizzazione avrà inizio; tutto quello che dovete fare a questo punto è… farvi i fatti vostri fino a quando non verrà espulso il DVD appena msterizzato, quindi dovete sostituirlo con un altro DVD vergine, chiudere il cassettino, e la masterizzazione passerà al file successivo, tutto questo mentre siete in chat, guardate un film, navigate sul web, o perché no, giocate al vostro titolo 3D preferito.

Eseguire backup con ImgBurn in batch per la creazione e masterizzazione di file ISO

5 commenti su “Eseguire backup con ImgBurn in batch per la creazione e masterizzazione di file ISO”

  1. [commenti dal vecchio sito]
    [comments from old website]

    Ephestione
    2010-01-23 18:53:47
    Strano, sei la prima persona che me lo dice… personalmente lo trovo molto leggibile, e considera che sono piuttosto schizzinoso riguardo ai colori.
    Per adesso lo lascio così, poi cambiare mi costa solo il modificare un valore in un file CSS, se si “lamentano” altri visitatori non mancherò di cercare una nuova combinazione 😉
    marino
    2010-01-23 16:20:21
    il testo verde su nero fa molto matrix, ma è illeggibile . . stanca molto . . . .

  2. [commenti dal vecchio sito]
    [comments from old website]

    Ephestione
    2009-08-06 21:19:46
    I do still appreciate your effort in keeping me up to date, and if YOU are willing to waste more time into this, I am 99% sure that AutoHotKey will be able to integrate your batch procedure in that they will detect the dialog popping up and press the button for you. Bue that’s even more syntax to dig into, so only makes sense if you’re a geeky curious guy and/or have TONSof dvds to burn at once 😉
    Ephestione
    2009-08-06 21:16:55
    Anyway, my kind of batch file creates ISOs with the same name of the folder name. Now, I am not suggesting anything special, but I am sure there’s a way in the dos batch to check IF EXISTS foldername.iso THEN GOTO skipbuild.
    Were I 7-8 years younger I would have found the will and time to do that, but now, being a dentist with the “technology tooth”, I yet have too little free time for this 😀
    Ephestione
    2009-08-06 21:13:31
    d’oh? I never got any such dialogue box in the first place during my tests of batch processing, and I wonder if that’s because you’re going past the 4.3GB limit of normal DVDs and thus ImgBurn thinks you’re creating a dual layer ISO.
    Ken
    2009-08-06 16:30:13
    Well it looks like that feature is one everyone wants but it’s not in the software. At least that’s what the forums say. I do have another request though. Is there a way to check to see if a directory is already been done? If you have a large directory and you have to restart the process you have to stop each of the ones you’ve already done. Maybe check for an ISO file already in the directory?
    Ephestione
    2009-08-05 08:42:36
    If that’s the case, then there is either a checkbox in the settings or a switch in the commandline you have to activate to automatically respond yes or no. The only switch regarding layer is LAYERBREAK and it is reserved for Dual Layer dvds, which you are obviously now using, so I’d search for the exact message you get on IMGBURN forum… and let me know so I can update the guide 🙂
    Ken
    2009-08-05 04:05:31
    I’m using the newest version of imgburn and when it starts working on a directory I get a message about layer location and it waits for me to respond. Do you know where in the settings I can turn this off so it will continue to run?
    Ephestione
    2009-08-02 10:06:43
    All you need to have the ISOs written on a different drive is to modify the batch file, run it in the parent directory where the folders are stored, but change F:\Burn to whatever you need. Also, you can have as many files and whichever size you want to create the ISO if you’re gonna leave it on the HD, no 4.3GB limit.
    Ken
    2009-08-02 06:07:18
    Thanks for the tutorial but have a question. I’m kind of confused. Is there a way to have my movie files (source) on one drive but have the resulting ISO written to a different one? Also I don’t want this for burning to DVDs I just need it for my media player toplay the ISOs from a HDD. Do they still need to be under 4.3 GB?

  3. Hi Fajar
    during the batch process, it’s ImgBurn that lists the files inside the folders and adds them to the ISO, so I cannot really say whether hidden files are included or not by ImgBurn, you should check its forums.
    Anyway, allow me to voice my doubt about this… what are you trying to accomplish by burning hidden files? Security?
    If that’s the case, forget it 😉 Hidden files are perfectly visibile by anyone who’s just a little more savvy than bare basic. Maybe you want to use a little bit of stronger security and use truecrypt volumes instead.

  4. Hi Ephestione,
    thx a lot for the batch file. That’s what I was looking for. It works fine, even with films in BD folders after changing the UDF file system.

    YS
    DG

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *